Milano, 2019. In una società schiava della routine e sorda al disagio dei più, tre universitari, stagisti usa e getta, decidono di farsi finalmente ascoltare, a tutti i costi. Il modo migliore per attirare i riflettori della politica e dell’opinione pubblica? Dare fuoco alla metro gialla, nel giorno delle elezioni. Basta sottomissione, basta perdite di tempo. Serve un gesto eclatante, un sacrificio necessario, crudo e veloce.


Tutto procede secondo i piani, fino a quando la Contessa, stagista-capo terrorista, viene scoperta dal suo tutor, Claudio, trentenne in crisi esistenziale, che affoga nei gin tonic e nei limoni occasionali la sensazione insopportabile di buttare via la vita per pagarsi il mutuo e comprarsi due settimane libere all'anno. All’improvviso sente di avere una missione: deve fermarla. Salvare lei. Salvare Milano. Ma un dubbio gli si insinua nel profondo… la Contessa ha davvero torto?

STARRING

Non l’hai capito che siamo invisibili? Invisibili, Clà, te lo ripeto di nuovo. Abbiamo perso clamorosamente.»
 

«E se dai fuoco alla metropolitana vinci?»
 

Profilo -.png
valedonna.PNG

No, non vinco. Però mi vendico. Abbiamo almeno il diritto di tirare un pugno nello stomaco a chi ci violenta?»

QUOTES 

RECENSIONI

"Un viaggio carico e intenso.
Ho dato fuoco alla metro gialla si legge d’un fiato, complici una forma convincente, un linguaggio schietto e realistico, e una trama che ti risucchia fino all’ultima pagina. E in questo viaggio siamo chiamati a compartecipare alla continua ricerca dei protagonisti di un senso, di una realizzazione, dello squarcio sulla tela che sembra sempre inarrivabile. In questo viaggio si ride, si sorride, si riflette, si soffre e si ama forte insieme a Claudio, sullo sfondo di una Milano bella e maledetta, quella che ci fa dannare e innamorare ogni giorno."

-  GC

Il libro si differenzia dalla vasta offerta letteraria recente per la sua capacità di osare, attraverso forme e linguaggi provenienti da altre espressioni artistiche e concettuali. “Il libro ha un tipo di scrittura che attinge dal linguaggio dei film e delle serie tv. Un linguaggio che ha molto influenzato la nostra generazione, e che si trova per la prima volta in un romanzo. 

-  LIBRERIAMO - la piazza digitale per chi ama libri e cultura

Recensisco per la prima volta in vita mia sentendomi tremendamente di parte, quindi a Carlo: missione raggiunta. Vivo in Corso Lodi, sono un giovane manager venuto dal basso tra gli schiaffi sociali e le lacrime, le inculate di falsi amici, le cannette paranoiche e la fatica di provarci ogni mattina.
Questo é HDFAMG, una storia nostra. Corre forte perché non ti puoi permettere di svegliarti tardi ed ha il rumore sordo di chi urla rivalsa, di chi urla forte ma nessuno lo sente.
Sono sicuro che tutti, hanno provato la sensazione del groppo alla gola. Qui c’è tutto, una centrifuga che separa all’esterno del libro i temi politici, sociali, relazionali, mischiando ad una suspence da Holliwood che ti tiene lì incollato. A certi libri puoi solo dire grazie, e a certi autori puoi solo aiutarli.
CHE FIGATA

-  Nicodemo Femia

"Il primo aggettivo che mi viene in mente per questo libro è: CROCCANTE! Da leggere tutto d’un fiato, la scrittura ha un ritmo serrato e coinvolgente e le descrizioni, così ricche di particolari (ma senza esagerare, aspetto importantissimo), proiettano direttamente sulla tela dell’immaginazione la pellicola di un bellissimo film (mentale, come quelli del protagonista?). Mai un passaggio scontato, e questo, ne sono certa, costituisce la formula magica che renderà un successo quest’opera, che ha tutte le carte in regola per rappresentare un best seller dei nostri tempi: una fotografia cruda e romantica della realtà sociale di questi anni così assurdi e contraddittori. "

-  Ginevra Harper

L'AUTORE

CARLO BOSSI nasce a Milano nel 1987. Dopo aver trascorso infanzia e adolescenza tra Liguria e Salento, rientra a Milano nel 2006, dove si laurea.
  
I tredici anni vissuti a Milano da marketing manager milanese DOP e studente fuorisede allo stesso tempo gli hanno permesso di scoprire il fascino e le infinite contraddizioni della città, raccontate in Ho dato fuoco alla metro gialla.
Copertina e illustrazioni del sito a cura di Lucrezia Urtis.
  • Instagram Romanzo
  • Instagram Autore
  • White Instagram Icon